Il lavoro come strumento di inclusione sociale

Condividi

L’#sdg n°8 (promuovere una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, la piena occupazione e il lavoro dignitoso per tutti) dell’#Agenda2030 per lo #sviluppo #sostenibile sottolinea l’importanza di garantire, entro il 2030, un’occupazione piena e produttiva e un lavoro dignitoso per donne e uomini, compresi i giovani e le persone con disabilità.

Da un punto di vista psicosociale l’inserimento nel mondo del lavoro è direttamente connesso alla crescita personale, una costruzione identitaria adulta e una maggiore autonomia e inclusione sociale. L’individuo adulto, infatti, grazie allo svolgimento di un lavoro dignitoso, che ne valorizza le abilità e le potenzialità, viene riconosciuto dalla società. Il suo essere attivo e proattivo all’interno della comunità facilita il processo di riconoscimento e inclusione.

Il lavoro, quindi, non ha solo una valenza economica, ma anche una valenza psicologica per l’essere umano. Attraverso il lavoro la persona si inserisce nella società, in modo positivo e proattivo, e agisce sulla propria quotidianità nella comunità in cui è inserito. In questo modo sente di contribuire con il proprio operato al benessere dell’intera comunità, perché l’attività che compie nello svolgimento della propria professione, dei propri compiti e mansioni, dipende da lui e allo stesso tempo è indirizzata verso la comunità.

Per questo si parla di lavoro dignitoso. Un lavoro che valorizzi la diversità e le specificità di ognuno. In questo contesto, il #diversity e il #disability management trovano un’applicazione concreta, perché volti a favorire lo sviluppo di un lavoro dignitoso ascoltando attentamente le persone dell’azienda.

freebly attraverso i servizi di consulenza dell’area diversity disability inclusion ha sviluppato una metodologia di lavoro che promuove l’accesso al lavoro dignitoso per tutti e che riconosce e valorizza la persona.

Per approfondimenti scrivere a:

Daria Fera, Psicologa e Disability Manager di freebly, daria.fera@freebly.com

Riccardo Taverna, Csr & Sustainability di freebly, riccardo.taverna@freebly.com

#disabilità #inclusione #dirittoallavoro #benessere #impresa #sostenibilità #befree #beflexible #befreebly

More To Explore