La famiglia di freebly, law firm per avvocati freelance, si allarga con l’ingresso dell’avvocato Piero Marchelli

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Il 12 aprile 2020 Piero Marchelli entra a far parte di freebly, la prima società benefit tra avvocati in Italia. Avvocato cassazionista, esperto di diritto societario, M&A e Real Estate, ha collaborato con primari studi italiani arrivando a ricoprire la carica di Equity Partner.

“Scelgo di entrare in freebly, proprio nel periodo pasquale, perché rappresenta metaforicamente il mio bisogno di riscoprire la professione secondo una nuova dimensione valoriale, accostandomi ad una realtà di business innovativa, che pone la persona al centro, fonda le sue basi su un solido codice etico, che fa propri i concetti di beneficio comune e di sviluppo sociale equo e sostenibile; tutti principi sulla base dei quali vengono declinate le scelte di buona governance societaria e trasparenza. Penso che la tempistica – casuale e non cercata – di questa decisione, che trova la sua maturità in questa particolare data e in questo particolare momento storico, assuma un valore ancora più pregnante.” spiega Piero.

Per gli avvocati l’adesione a freebly non è immediata, poiché si struttura attraverso un processo di confronto personale che l’aspirante freebly lawyer avvia con la società attraverso colloqui con le coach professioniste, la sottoscrizione di test valutativi di intelligenza emotiva e la predisposizione di un proprio business plan in coerenza con l’assetto valoriale dello studio. Al termine del percorso sarà quindi il professionista ad aver compreso se la scelta di freebly possa rappresentare per lui un cambio di vita verso il raggiungimento della propria felicità.

More To Explore

Non categorizzato

freebly presenta la nuova Governance

Più donne nei ruoli di responsabilità e coinvolgimento dei professionisti Cambio di governance per freebly: l’assemblea dei soci ha deciso di istituire un Board Committee