Malbora Gjoka

Aree di competenza

  • Compliance Managment (ISO 19600:2014)
  • Modello Organizzativo 231/2001
  • Privacy
  • Gestione rapporti commerciali con Albania
  • Diritto Straniero
  • Recupero Crediti (stragiudiziale)

Fin da ragazzina ho avuto un’indole per la giustizia, anche andando contro le regole per ciò che ritenevo giusto. Guardavo sempre film d’azione e mi sono innamorata del personaggio di Nikita, un’agente di servizi segreti, bionda e imbattibile. Credo che sia stata lei a convincermi a diventare un Ufficiale di Polizia Criminale in Albania, mio paese di origine. Avevo 15 anni quando l’ho detto ai miei genitori che volevo diventare una poliziotta e ricordo che mio padre mi rispose “Figlia mia la vita reale non è come nei film”. Ma io avevo un obbiettivo e ho lavorato sodo per raggiungerlo!

A 22 anni dopo la laurea sono stata nominata Alto Specialista di Polizia di Stato presso l’ufficio Regionale della guerra contro il traffico di esseri umani a Lezha (Albania). E’ stata una bellissima esperienza, ricca di emozioni forti, che hanno formato molto il mio carattere. A volte quando discuto con la mi famiglia mi capita di sentirmi dire “Tu sei rimasta ancora un poliziotto”, e a me non rimane che sorridere.

Nel 2007 ho deciso di lasciare il mio lavoro a rimettermi a studiare, perché quello che sapevo non mi era più sufficiente. Sono stata ammessa all’Università degli Studi di Milano e per me è iniziata una nuova sfida in una città diversa con una lingua diversa. Nel 2015 ho iniziato la pratica forense presso lo studio legale Guardamagna & Associati dove mi sono occupata principalmente di diritto di lavoro, diritto di famiglia e recupero crediti.

Ho avuto la fortuna di veder nascere il progetto freebly fin dall’inizio e ho scelto di farne parte per quel senso di semplicità e di serenità che trasmettono i soci fondatori. Freebly è una famiglia solidale che fa squadra, inoltre per la prima volta, ho visto che i principi di un’organizzazione non sono solo scrittura sulla carta, ma sono ben radicati nei suoi membri e per me sono proprio le radici che fanno crescere bene l’albero.