B Wonder, call per imprenditoria femminile, selezionate le 10 start up per sfidare il business gap

Condividi

Ieri 5 luglio sono state presentate nel nuovo headquarter di Sisal a Milano le 10 startup selezionate per la terza edizione di B Wonder, la call dedicata all’imprenditorialità femminile, nata “per superare il business gap divulgando la cultura della leadership femminile”.

freebly, che in tutti i suoi progetti persegue l’innovazione, l’inclusione e celebra le diversità, anche quest’anno sarà tra i partner dell’accelerazione che supporteranno le startup selezionate.

Tra oltre 140 iscrizioni pervenute, ecco quali sono le 10 finaliste:

Mychalom; un nuovo concept nell’industria calzaturiera in grado di mixare l’esperienza digitale e reale (www.mychalom.it);

TA-DAAN, la destinazione online per l’artigianato contemporaneo (www.ta-daan.com);

Eoliann offre una API (application programming interface) per la stima di probabilità e rischio degli eventi naturali per il settore finanziario (www.eoliann.com);

YA.BE, (Y)ou (A)re (BE)autiful, sull’industria della cosmesi naturale, vegana e priva di allergeni + mindfulness podcast (www.yabebeauty.com);

Clemi’s Market, un marchio Made in Italy biologico di prodotti salutari, vegani e gustosi per colazione e merenda (www.clemismarket.com);

Re4Circular, tecnologia per indirizzare i vestiti usati verso impieghi sostenibili e rendere la moda circolare (www.re4circular.com);

Gaia My Friend, attraverso un’innovativa AI consiglia cosa indossare in base ai gusti e alle emozioni dell’utente (www.gaiamyfriend.com/homepage);

viteSicure, trasformazione dell’esperienza d’acquisto delle polizze vita rendendola accessibile, immediata e self-service (www.vitesicure.it);

Deliverart, piattaforma per gestire gli ordini a domicilio dei ristoranti (www.deliverart.it);

MirrorHR, un’app che permette di monitorare i sintomi delle crisi epilettiche ed informare caregiver e medici (www.ftssrl.eu/mirrrorhr).

Ricordiamo che B Wonder è un progetto di B Heroes, l’ecosistema di iniziative a supporto della crescita delle startup italiane, che per questo progetto è affiancato anche da A2a, Sisal- Go Beyond, McKinsey & Company, Invitalia, Jakala, Jellyfish, Jeme, Corti e Fumagalli, OneDay Group, Gruppo Galgano, Aws e Angels4Women.

More To Explore

Non categorizzato

Di cosa si occupa il Team Sostenibilità di freebly?

Il #Team #Sostenibilità di freebly, composto da Riccardo Taverna, Daria Fera, Susanna Perletti, Cecilia Gandini e guidato da Francesca Gardella, offre supporto nella pianificazione strategica

Non categorizzato

Pubblicato il report integrato freebly 2021

Con l’assemblea del 30 giugno 2022 freebly ha approvato il bilancio 2021 e il relativo #reportintegrato che anche quest’anno ha scelto di redigere secondo il