francesca gardella

Aree di competenza

  • Diritto Penale Societario
  • Responsabilità amministrativa degli enti ex D.Lgs. 231/2001
  • Consulenza legale in materia di Responsabilità Sociale d’Impresa

La naturale propensione a dedicarmi agli altri, soprattutto se in difficoltà, mi ha spinta a intraprendere gli studi giuridici per diventare avvocato.

L’ideale di avvocato quale massimo difensore dei diritti civili mi ha ispirato nel corso della mia preparazione professionale tra i banchi della Statale di Milano, e in particolare mi ha portato ad approfondire il diritto minorile, il diritto penitenziario e il diritto penale. Questa passione mi ha condotto fino a Nisida, il carcere minorile di Napoli, per scrivere la mia tesi di laurea su “Il coinvolgimento dei minorenni da parte della criminalità organizzata”.

L’indagine delle criticità e delle contraddizioni socioculturali del nostro Paese ha sempre stimolato in me il desiderio di poter apportare, attraverso la professione che svolgo ogni giorno, un contributo positivo alla società in cui vivo.

E così, negli anni della pratica mi sono avvicinata al diritto penale e, dopo il conseguimento del titolo nel 2016, più specificatamente al diritto penale d’impresa. Una volta diventata avvocato, ho lavorato per oltre tre anni in uno Studio prestigioso di Milano, presso il quale ho avuto la preziosa opportunità di seguire in prima persona stimolanti processi, anche di rilevanza mediatica a livello nazionale ed internazionale.

Più recentemente, grazie alle competenze acquisite in ambito societario e all’interesse personale per il tema della responsabilità sociale, ho frequentato il Master di “Sostenibilità in Diritto, Finanza e Management” presso l’Università Bicocca di Milano.

E proprio nel tentativo di coniugare il settore legale con il mondo della Sostenibilità, ho incontrato la community di professionisti di freebly, primo studio legale in Italia costituitosi in forma di Società Benefit.

Ho scelto di far parte di freebly non solo perché ne condivido l’intero sistema valoriale ma anche perché stimo il suo coraggio di offrire un modello innovativo e moderno di studio legale.

In particolare, apprezzo il modello freebly perché mi consente di esprimere me stessa in totale libertà, bilanciando con flessibilità gli impegni della vita professionale e quelli della vita privata… molto importante per una neomamma come me!